Corsini Dalla Valle

Intraprende in giovane età lo studio del pianoforte con il maestro Gianfranco Rongadi.

Dopo alcuni anni  si interessa al repertorio moderno abbandonando solo per qualche anno lo studio della musica classica.

Si affida alle cure di Bruno Cesselli con il quale incomincia a  conoscere l’armonia e l’improvvisazione nel repertorio Jazz mentre parallelamente riprende lo studio del repertorio classico.

Studia, nel corso degli anni, con i maestri Battista Pradal, Davide Bucciol e Massimo Nason.

Nel 2004 frequenta i seminari estivi di Siena Jazz dove ha l’opportunità di seguire le lezioni di Franco D’Andrea, Stefano Battaglia, Paolino Dalla Porta, Pietro Leveratto, Stefano Zenni.

Consegue nel 2006 la laurea in ingegneria gestionale presso l’università di Trieste.

Di nuovo sotto la guida di Bruno Cesselli ottiene nel 2010 con 110 e lode il diploma accademico di II livello in discipline musicali ad indirizzo interpretativo compositivo di musica jazz presso il conservatorio di Adria.

Consegue nel 2011 il diploma di pianoforte presso il conservatorio di Trieste sotto la guida del maestro Gianni Della Libera.

A circa quindici anni comincia a suonare in pubblico con gruppi prettamemte jazzistici della zona del Veneto e del Friuli.

Nel corso degli anni comincia a conoscere e a cimentarsi nei più vari generi, jazz, rock, hard rock, pop, funky, musica elettronica e nelle più disparate occasioni con tanti altri musicisti della zona.

Le principali collaborazioni contano musicisti come Francesco Bearzatti, Max Ionata, Nevio Zaninotto, Michele Polga, Daniele D’Agaro, Barbara Casini, Enrica Bacchia, Luciano Caruso, Massimo De Mattia, David Boato, Flavio Davanzo, Roy Paci, Gino Cancelli, Lino Brotto, Massimo Zemolin, Nevio Basso, Massimo Chiarella, Massimo Manzi, Nello Da Pont, U.T. Gandhi, Aliosha Jeric, Luca Colussi, Tommaso Cappellato, Ermes Ghirardini, Marc Abrams, Romano Todesco,  Alessandro Turchet, Danilo Gallo, Andrea Lombardini, Phil Mer, Alfonso Deidda, Roberto Cecchetto.

Ha fatto parte (come performer) di un progetto di commistione fra musica elettronica e acustica (jazz, funky etc…) avente sede a Udine e di nome Ezz-Tethic guidato da Alessandro Corsini (dj producer), Leo Gementi (dj producer), Piero Vit (dj producer) e avente inoltre come musicisti performers Maurizio Ravalico, Igor Vogrig, Flavio D’avanzo, Alessandra Franco, Michele Gava, Giorgio Pacorig, e tanti altri.

Ha preso parte come accompagnatore fino al 2009  insieme a Piero Terzariol, Denis Giacomazzi e Simone Gerardo, nel coro Gospel “Rainbow Spirits” diretto da Denis Feletto.

Dal 2004 al 2006 guida l’A-Trio insieme a Michele Gava e Simone Gerardo, formazione con la quale venivano eseguite composizioni originali.

Prende parte all’orchestra di improvvisazione Imrpvvirus Sound Experience dal 2006 al 2008.

Sempre nell’ambito dell’improvvisazione estemporanea dal 2007 al 2008 lavora stabilmente con Luciano Caruso.

Nel luglio del 2006 partecipa  con un trio a nome di Federico Missio insieme a Alessandro Turchet alla sesta edizione del festival “Sestri Jazz 2006” a Genova.

Ha fatto parte della big band “Abbey Town Jazz Orchestra” con la quale nel 2007 ha partecipato al festival internazionale “Summer Jamboree” a Senigallia, insieme ad artisti internazionali.

Nel 2008 entra nel gruppo “Fearless Five” capitanato dal batterista U.T. Gandhi insieme a Mirko Cisilino, Filippo Orefice, Alessandro Turchet, divenuto poi “Vertical Invaders” con l’aggiunta di Lorena Favot, Luca Grizzo e Andrea Faidutti.

Con quete formazioni partecipa a festival italiani e stranieri.

Nel 2008 insieme an Alessandro Turchet da vita al duo “Rivolti dal Basso”, che prenderà posto in rassegne del friuli e del veneto.

Dal 2008 fino al 2013, suona con il quartetto di Piergiorgio Caverzan, che si avvale in una occasione anche della partecipazione del trombettista Roy Paci, ed è presente in rassegne nel veneto.

Dal 2010 al 2014 è membro del gruppo “Funambolique Theatre Jazz” con Luca DeMicheli, Sebastiano Crepaldi ed Ermes Ghirardini, in seguito completati dalla presenza dello scrittore Wu Ming 1, con i quali partecipa a diversi festival italiani.

Nel marzo 2012 tiente un concerto all’organo insieme ad Anna Maria Dalla Valle al flauto, con un programma che comprende Carl Philip Emmanuel Bach, Bloch, oHindemith, Varese, Dalla Valle e Corsini.

Nel 2012 forma il gruppo “Phard Bop” che vede alla tromba Mirko Cisilino, Alessandro Turchet al contrabbasso ed Alessandro Mansutti alla batteria, con i quali propone brani originali e riletture di composizioni nello stile hard bop.

Dal 2012 al 2015 è membro del gruppo “Astral Travel” guidato dal batterista Tommaso Cappellato e composto da Anna Maria Dalla Valle al flauto, Alessia Obino alla voce e Marco Privato al contrabbasso, Partecipa con Astral Travel  a festival italiani e stranieri.

Nel luglio del 2012 lavora allo spettacolo-cineconcerto “Jazz in Noir”, commissionato da Cinema Zero e Flavio Massarutto, per la rassegna “Visioni Sonore 2012” (PN), nel quale riarrangia per sestetto sei colonne sonore di film noir (originalmente scritte da Duke Ellington, Miles Davis, Elmer Bernstein, John Lewis, Shorty Rogers, Henry Mancini) che vengono suonate sopra le sequenze filmiche delle pellicole.

L’occasione da i natali a questa formazione in cui compaiono Anna Maria Dalla Valle al flauto, Mirko Cisilino alla tromba, Filippo Orefice al sax tenore, Alessandro Turchet al contrabbasso e Andrea Pivetta alla batteria.

Nel luglio 2012 si esibisce con la formazione “Walt for Flauta”, con un repertorio di brani dei film Disneyani fino agli anni 50, nella rassegna “Tutte le strade portano al Jazz” a Comacchio, insieme a Luca Grizzo alla voce e percussioni e Anna Maria Dalla Valle al flauto.

Dal 2012 è membro del gruppo Rael Trio, con Marco Privato e Marco Campigotto, che si avvale spesso dell’aggiunta di Michele Polga. Con questa formazione esegue prevalentemente composizioni di suo pugno e standards della tradizione jazzistica, e partecipa a festival nel veneto.

Dal 2014 è membro della formazione “Boogie Nuts” con Luca Grizzo, Andrea Casti, Mauro Darpin, Enrico Maria Milanesi, gruppo di carattere swing anni 40/50 con il quale si esibisce nei più importanti festival italiani del genere.

Dal 2014 al 2015 prende parte al collettivo di musicisti “La Scimmia Nuda”, fortemente presente nella realtà regionale del FVG, con i quali si esibira stabilmente alla casa della contadinanza del Castello di Udine e in differenti rassegne friulane, collaborando con importanti nomi dello scenario jazz italiano.

Insieme ad Anna Maria Dalla Valle suona stabilmente in duo proponendo materiali originale e brani della tradizione jazzistica ma anche classica, rock ed elettronica orchestrati originalmente per la formazione.

Sempre con Anna Maria Dalla Valle ed Enjoy (Alessandro Corsini) si impegna nel progetto “Squirrel Beats”, situazione nella quale si coniuga lo stile e la strumentaizone jazzistica a quella elettronica, mediate da un processo compositivo/esecutivo “orchestrato” da parte dei tre membri, partecipando a trasmissioni radiofoniche e festival italiani.